Your true Made in Italy world
Filters
Cerca
Chiudi

Guglielmo Ulrich

Guglielmo Ulrich nasce a Milano nel 1904 da Alberto e Luisa Battaglia. Di nobile famiglia di origine danese, frequenta l’Accademia di Brera e, dopo un biennio, nel 1928 si laurea in architettura al Politecnico di Milano. Nel 1930 fonda, con Scaglia e Wild, la società Arca (Arredamento casa) di cui sarà il progettista e che presenterà oggetti realizzati con grande cura e valore artigianale utilizzando materiali preziosi ed esotici (fino al 1936). Fino al 1945 disegna mobili per Scaglia, realizzati da Jannace e Kovacs. Negli anni '50 partecipa a diverse Triennali, arreda negozi e uffici in varie città italiane, progetta edifici. Partecipa a diversi concorsi, tra cui quelli riferiti agli arredi navali. Gli anni '60 rappresentano per Ulrich un progredire con cauto interesse verso il mondo industriale. Nel 1961 riceve il primo premio nel concorso della Fiera di Trieste per una sedia prodotta dalla Saffa. Il passaggio di scala dall'oggetto all'architettura non comporta particolari accorgimenti metodologici. Nell'uno e nell'altro caso di Ulrich non permette distinzione di atteggiamenti, ma il riscontro di una pratica sempre rivolta al risultato più alto possibile. Muore nel 1977.

Vedi come Griglia Lista
Ordina per
Visualizza per pagina

BRERA Panca - Poltrona Frau

La panca Brera di Poltrona Frau è ideale in diversi contesti, dal living alla zona notte, alle aree d’attesa negli spazi pubblici.
Richiedi Preventivo

WILLY Poltrona - Poltrona Frau

WILLY Poltrona di Poltrona Frau. Alla metà degli anni ‘30 Guglielmo Ulrich propone, in numerosi arredamenti di case alto-borghesi, modelli di poltrone “a pozzetto ingrandito” dove sperimenta una nuova forma di schienale che rinuncia alla separazione tra parte posteriore e braccioli. Un’unica sagoma avvolgente si caratterizza per la pronunciata imbottitura a fasce verticali. Il comfort, in modo del tutto inedito per l’epoca, assume un’importanza crescente.
Richiedi Preventivo

WILLY Poltrona in pelle SC Bruno - Poltrona Frau

PER ULTERIORI CONFIGURAZIONI È POSSIBILE VISITARE IL PRODOTTO CORRELATO A FONDO PAGINA.

Alla metà degli anni ‘30 Guglielmo Ulrich propone, in numerosi arredamenti di case alto-borghesi, modelli di poltrone “a pozzetto ingrandito” dove sperimenta una nuova forma di schienale che rinuncia alla separazione tra parte posteriore e braccioli. Un’unica sagoma avvolgente si caratterizza per la pronunciata imbottitura a fasce verticali. Il comfort, in modo del tutto inedito per l’epoca, assume un’importanza crescente.

Le immagini illustrano vari tipi di finiture del modello e non rappresentano necessariamente la configurazione offerta. I dettagli della specifica configurazione sono riportati di seguito.
$ 3321,00